Miglioramento qualitativo degli accertamenti di idoneità alla guida

I medici che desiderano svolgere degli esami di accertamento dell’idoneità alla guida devono disporre di una formazione adeguata. È previsto un modello articolato in più livelli: maggiore è la complessità dell’esame da effettuare, maggiori sono i requisiti posti al medico specialista.

Livello di formazione 1

Medici che esaminano le persone anziane. Requisito fondamentale: essere in possesso delle conoscenze e delle capacità stabilite nell’Ordinanza sull’ammissione alla circolazione. I medici possono decidere autonomamente come acquisire questo tipo di competenze (es. corsi, studio individuale).


Livello di formazione 2

Medici che esaminano i conducenti professionali. Requisito: corso di aggiornamento di una giornata.


Livello di formazione 3

Medici che esaminano i casi ambigui dei livelli 1 e 2 o che svolgono accertamenti in situazioni particolari (p.es. disabilità fisiche). Requisito: corso di aggiornamento di una giornata.

Un quadro generale dettagliato dei contenuti dei livelli di formazione 1–3 risulta dalla panoramica dei diversi corsi, che include le indicazioni sui costi. Complessivamente vengono offerti tre corsi di formazione, con un totale di sei moduli.


Livello di formazione 4

Medici che svolgono tutti gli esami pertinenti all’idoneità e alla capacità di guida (ivi inclusi accertamenti difficili di problematiche di dipendenza e patologie complesse). Requisito: titolo di «medico del traffico SSML».


Requisito per la perizia psicologica di idoneità alla guida

Chi intende effettuare accertamenti psicologici di idoneità alla guida necessita del titolo di «psicologo specialista in psicologia del traffico FSP» con specifiche competenze in diagnostica.